Home \ finalita’

finalita’

 

Le finalità e gli obiettivi del servizio possono riassumersi in:

1. Assicurare un servizio qualificato in grado di costruire una rete assistenziale socio-sanitaria, che “prenda in carico” la persona con sofferenza mentale nella sua globalità;
2. Contribuire a realizzare, in collaborazione con i servizi della salute mentale e i servizi sociali comunali, una prassi e un atteggiamento mirato a intervenire attivamente e direttamente nel territorio (domicilio, scuola, luoghi di lavoro, ecc.), in collaborazione con le famiglie, con le associazioni di volontariato, con i medici di medicina generale e con gli altri servizi sanitari e sociali;
3. Costruire percorsi abilitativi individualizzati finalizzati a favorire l' autonomia delle persone nelle attività della vita quotidiana, a stimolare le potenzialità del paziente e del suo nucleo familiare e al mantenimento della persona con disturbo mentale nel suo contesto naturale di vita.

Gli obiettivi che le Istituzioni promotrici intendono perseguire con la realizzazione del servizio sono:

a) Difesa e promozione dei diritti delle persone che soffrono di disturbi mentali e delle loro famiglie
b) Promozione dell' immagine delle persone con disturbi mentali, nella lotta allo stigma, alla discriminazione e all' emarginazione;
c) Approvazione e attuazione di protocolli operativi tra i soggetti interessati;
d) Formulazione di progetti terapeutici abilitativi personalizzati, orientati all' autonomia personale con assegnazione di responsabilità precise e di attente scadenze di verifica;
e) L' integrazione in tali progetti dell' apporto di altri servizi sanitari, dei medici di medicina generale, dei servizi socio-assistenziali e di altre risorse del territorio, in particolare per quanto riguarda le attività lavorative, l' abitare e i cosiddetti beni relazionali (produzioni di relazioni affettive e sociali);
f) Il coinvolgimento delle famiglie nella formulazione e nella attuazione del progetto terapeutico abilitativo personalizzato. Tale coinvolgimento deve essere ovviamente volontario con responsabilità dell' assistenza da parte del servizio e non della famiglia;
g) L' attivazione di programmi specifici di non abbandono degli utenti che non si presentano o che tendono ad abbandonare il Centro, da realizzarsi in collaborazione con i Servizi Sociali dei Comuni e del Dipartimento della Salute Mentale e Dipendenze (DSMD);
h) Sostegno alla nascita e al funzionamento di gruppi di auto-mutuo aiuto di familiari e di pazienti.

Centro per l'Autonomia

Piazza San Martino c/o Ospedale Vecchio
09170 Oristano
Tel: 0783 098582
Fax: 0783 098582
Cell: 348 5348928
Email: ca.oristano@ctr.it